Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Sputare sulle cose è reato, sulle persone no

Sputare sulle cose è reato, sulle persone no
Sputare sulle cose è reato, sulle persone no Il reato di deturpamento e imbrattamento di cose altrui è previsto dall’articolo 639 del Codice Penale e non è stato depenalizzato dalle recenti riforme giudiziarie.

Se il danneggiamento semplice è stato tolto dal codice penale, lo stesso discorso non vale per chiunque si renda colpevole di imbrattare o deturpare cose che non gli appartengono, che rischia perfino il carcere.

«Chiunque, fuori dei casi preveduti dall'articolo 635, deturpa o imbratta cose mobili o immobili altrui è punito, a querela della persona offesa, con la multa fino a centotre euro. Se il fatto è commesso su beni immobili o su mezzi di trasporto pubblici o privati si applica la pena della reclusione da uno a sei mesi o della multa da 300 a 1.000 euro.

Se il fatto è commesso su cose di interesse storico o artistico, si applica la pena della reclusione da tre mesi a un anno e della multa da 1.000 a 3.000 euro. Nei casi di recidiva per le ipotesi di cui al secondo comma si applica la pena della reclusione da tre mesi a due anni e della multa fino a 10.000 euro. Nei casi previsti dal secondo comma si procede d'ufficio».
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Sono numerosi i casi in cui i tribunali si sono dovuti occupare del gesto di estremo disprezzo di sputare addosso a cose o persone.

Una volta sui mezzi pubblici c’era scritto espressamente che la legge vietava di sputare, per scongiurare il diffondersi di malattie, ma anche per preservare le persone dall’orribile visione di un’azione tanto disgustosa.

Lo sputo diventa reato quando è ripetuto al punto da rientrare nel caso di deturpamento e imbrattamento: non basta un semplice sputo su un oggetto, ma ce ne vogliono parecchi per essere sanzionati penalmente dal tribunale.

In una sentenza del 2011, ad esempio, un uomo è stato condannato per aver sputato numerose volte sull’automobile di un anziano.

Inizialmente il giudice aveva ritenuto che un semplice sputo non fosse sufficiente per configurare il reato, ma la Corte di Cassazione ha accolto il ricorso del Pubblico Ministero perché si trattava di diversi sputi e non di uno solo.
avvocati in evidenza specializzati in Reati contro il Patrimonio
WALTER GADDIA
ADR Lawyers
Avvocato - MILANO
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online senza stella
Nel 2013 un uomo è stato condannato per avere sputato più volte sulla vetrina di un negozio e con una sentenza del 2009 la Corte di Cassazione ha chiarito la differenza tra deturpamento e danneggiamento.

Se l’azione dannosa rende un bene temporaneamente inutilizzabile al punto che occorre fare qualche intervento riparatore si rientra nel danneggiamento, in caso contrario si tratta di deturpamento e imbrattamento.

Una volta se si sputava addosso a qualcuno si configurava il reato di ingiuria, disciplinato dall’articolo numero 594 del Codice Penale, che però non è stato semplicemente depenalizzato ma addirittura abolito.

Da questo genere di reato ci si potrà difendere solamente in sede civile ottenendo un indennizzo o una multa, che andrà a favore dello Stato.

L’unico tipo di ingiuria che è rimasto in vigore è quella aggravata, ovvero commessa in presenza di altre persone; se qualcuno assiste e può testimoniare che una persona ha sputato addosso ad un’altra si può ricorrere ad una denuncia penale.

Chiedi una consulenza legale ad uno dei nostri avvocati esperti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Reati contro il Patrimonio
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.