Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Equitalia ipoteca la prima casa quale misura cautelare. Richiedi l’assistenza di avvocati esperti su questo sito

Equitalia ipoteca la prima casa quale misura cautelare. Richiedi l’assistenza legale di avvocati esperti direttamente su questo sito
Equitalia ipoteca la prima casa quale misura cautelare. Richiedi l’assistenza legale di avvocati esperti direttamente su questo sito L’argomento di questo articolo trae spunto da un principio affermato nell’agosto 2015 all’interno della sentenza n. 340 della Commissione tributaria provinciale di Reggio Emilia in base al quale Equitalia può, a buon diritto, ipotecare anche la prima abitazione quale misura cautelare finalizzata ad assicurare l’incasso del credito e non l’espropriazione dell’immobile.
La sentenza, ribadendo questo principio, rigettava il ricorso di un cittadino contro il provvedimento dell’agente della riscossione che gli notificava l’iscrizione di ipoteca legale sulla casa di sua proprietà, esortandolo al tempo stesso a saldare l’intero debito di quasi 100.000 euro onde evitare la successiva vendita all’asta dell’immobile.

Prosegue l’avvocato esperto in diritto tributario che il contribuente, dopo aver ricevuto la comunicazione di iscrizione ipotecaria da parte di Equitalia, ha presentato ricorso al giudice tributario competente reclamando la non legittimità del provvedimento di ipoteca sulla casa in quanto sua abitazione principale, unico immobile di sua proprietà oltre che luogo della residenza.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Chiarisce l’avvocato specializzato che la normativa in vigore prima del cosiddetto Decreto del fare accordava la possibilità ad Equitalia, qualora il contribuente avesse maturato un debito totale verso l’Erario di oltre 20.000 euro, di procedere alla confisca forzata dei suoi beni immobili, compresa la prima abitazione.

Tale decreto, però, aveva introdotto una serie di limiti precisi alla sequestro della prima casa da parte di Equitalia e lo stesso giudice tributario di Reggio Emilia, prosegue l’avvocato specializzato, ricordando tutte le norme in materia, ha definito che qualora l’importo del credito è inferiore al tetto dei 20.000 euro Equitalia ha la piena titolarità di iscrivere un’ipoteca e confiscare il bene immobile per pagare il suo credito.

Precisa l’avvocato esperto che la norma non prevede, però, il diritto di confisca nel caso di un unico immobile di proprietà del debitore in cui abbia la residenza, tranne che per le abitazioni di lusso, o nel caso in cui il debito sia inferiore ai 120.000 euro.
avvocati in evidenza specializzati in Equitalia
Ciò che la norma inibisce è l’espropriazione forzata e non la facoltà di iscrivere un’ipoteca sull’immobile al fine di tutelare il credito mediante la conservazione del bene.

Nel caso di cui tratta questo articolo, si legge nella memoria della consulenza legale, il giudice tributario ha verificato il superamento delle soglie stabilite per legge e ha dichiarato legittima l’iscrizione dell’ipoteca da parte di Equitalia in quanto rappresenta una misura cautelare per garantire la solvibilità del credito.

Chiarisce, infine, l’avvocato specializzato in diritto tributario che Equitalia, a prescindere da quanto indicato nella comunicazione inviata al contribuente, parlando di prima abitazione, non di lusso, dove il debitore risiedeva, non avrebbe mai potuto vendere all’asta l’immobile in quanto non era lecito procedere all’esecuzione.

Ricerca avvocati specializzati nella materia di tuo interesse su questo sito e richiedi direttamente la consulenza legale di cui hai bisogno.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Equitalia
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.