Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Il fallimento del condominio

Il fallimento del condominio
Il fallimento del condominio A volte ci si chiede cosa potrebbe succedere se fallisse il condominio in cui si abita.

Teoricamente questo non sarebbe possibile perché, in base al Regio Decreto numero 267 del 16 marzo 1942, il condominio non rientra nell'ambito delle procedure concorsuali o di fallimento.

Il decreto che disciplina il fallimento all'articolo 1 comma 1 asserisce che "Sono soggetti alle disposizioni sul fallimento e sul concordato preventivo gli imprenditori che esercitano una attività commerciale, esclusi gli enti pubblici".

L'unica possibilità in cui venga coinvolto il condominio in una procedura fallimentare è che a fallire sia uno dei condomini, a meno che il palazzo non svolga attività imprenditoriali.

Il condominio in sé non è dotato di personalità giuridica, però possono fallire uno o più inquilini, con conseguenze negative per tutti gli altri.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Tanto per cominciare l'amministratore non dovrà più rapportarsi direttamente con il condomino ma con il curatore fallimentare dello stesso per cercare di recuperare eventuali spese pregresse al fallimento.

Solitamente il condomino fallito ha alle spalle un lungo periodo di morosità e sarà l'amministratore a dover tentare di recuperare queste somme.

Nei 30 giorni antecedenti alla prima udienza in tribunale per l'esame dello stato del passivo davanti al giudice fallimentare, il legale rappresentante del condominio dovrà presentare una domanda di insinuazione al passivo.

Sebbene sia sempre preferibile rivolgersi ad un avvocato, quest'operazione può farla direttamente anche l'amministratore per evitare a tutti gli altri inquilini ulteriori spese per il professionista.

La domanda di insinuazione al passivo può essere presentata in via telematica o in qualunque altra forma per la quale sia possibile fornire la prova della ricezione.

Ad essa vanno allegati tutti i documenti delle spese condominiali non pagate e i rendiconti approvati delle assemblee condominiali.
avvocati in evidenza specializzati in Fallimento / Procedure Concorsuali
Nella domanda vanno inserite le generalità del condominio, quelle dell'inquilino fallito e le somme che si vogliono recuperare, divise per ordinarie e straordinarie.

Si devono inserire anche le spese future previste, che verranno eventualmente ammesse dal giudice su istanza del curatore fallimentare.

L'avvocato o l'amministratore devono comunicare al curatore fallimentare i vari riparti approvati nell'assemblea condominiale, considerando che la legge prevede che le spese ordinarie e straordinarie di condominio abbiano la precedenza su altri crediti.

Nel caso in cui il condominio non si accorga in tempo del fallimento di uno dei condomini, si può fare una domanda tardiva, ma in questo caso è indispensabile rivolgersi ad un avvocato.

Il curatore fallimentare prenderà il posto del condomino fallito in tutte le attività di condominio, partecipando alle assemblee con diritto di voto equiparato a tutti gli altri.

Sarà lui a dover pagare le spese condominiali successive alla dichiarazione di fallimento fino al momento in cui non entrerà eventualmente qualcun altro nel diritto di proprietà dell'abitazione.
Chiedi una consulenza legale ad uno dei nostri avvocati esperti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Fallimento / Procedure Concorsuali
BARBARA COSTANTINI
studio Costantini
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella
ANTONELLO VIOLA
Studio Masotta Viola
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella Avvocato online senza stella
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.