Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Se l'ex coniuge paga il mutuo non c'è l'obbligo dell'assegno di mantenimento. Consulta gli avvocati iscritti all'ordine sul portale

Niente assegno di mantenimento se l'ex coniuge paga il mutuo
Niente assegno di mantenimento se l'ex coniuge paga il mutuo La circostanza da cui prende spunto questo articolo è una sentenza a seguito di istanza di separazione: il giudice che ha disposto la separazione dei coniugi ha anche rigettato la domanda di addebito condannando il marito a versare alla moglie un mantenimento di soli duecento euro.

In risposta al ricorso in appello presentato dell’ex moglie per ottenere un assegno quasi sette volte maggiore di quello disposto dal giudice oltre all'approvazione dell’istanza di addebito, il marito ripresenta domanda di addebito contro l’ex moglie e l’annullamento dell'assegno di mantenimento. Il giudice rigetta le richieste della moglie e annulla l’assegno di mantenimento.

A questo punto l’ex moglie è ricorsa in Cassazione sottolineando che il giudice non ha tenuto in considerazione la discrepanza dei redditi di entrambe i coniugi, considerando che l’ex marito percepirebbe un reddito mensile di circa euro 2.600 euro.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
La Corte di Cassazione si è pronunciata con una sentenza dello scorso novembre nella quale ha stabilito il corretto procedimento dei giudici che hanno confrontato i due redditi in modo attento appurando che, pur non essendo apparentemente identici, diventano praticamente uguali a seguito dell’obbligo dell’ex marito di pagare la rata del mutuo della casa coniugale di quasi mille euro.

Mediante tale mutuo, infatti, il marito ha acquistato dall' ex coniuge la metà della proprietà della casa nuziale, a lei assegnata insieme ai figli, consentendo a quest’ultima di avere la liquidità per comprare una nuova casa dove vivere dopo la separazione.

Pertanto, secondo i giudici, non è tenuto a versare alcun mantenimento alla moglie l’ex coniuge che, con un reddito di medie dimensioni, si fa carico delle rate del mutuo sulla casa coniugale e, allo stesso tempo, versa l’assegno di mantenimento per i figli.
avvocati in evidenza specializzati in Mantenimento e Alimenti
In tal senso, quindi, la Corte d’appello aveva giustamente rilevato che i redditi utilizzabile dai due ex coniugi nella sostanza si bilanciano e permettono ad entrambi una vita distinta e non molto diversa da quella condotta durante il matrimonio, situazione che allontana il diritto dell’ex moglie a pretendere il mantenimento.

In tutti i casi analoghi, spiega l’avvocato, è importate che il magistrato consideri sempre l’incidenza di tali esborsi, di sicuro non di poco conto rispetto allo stipendio percepito mediamente da molti uomini oggigiorno.

Di fatto la Cassazione ha sottolineato che tre spese insieme, banca, moglie e figli, risultano eccessive anche per chi guadagna a sufficienza per sé. Pertanto è valido chiedere la revisione delle disposizioni di separazione e ottenere l’annullamento almeno dell’obbligo di versamento dell’assegno mensile all’ex moglie.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Mantenimento e Alimenti
Articoli per Diritto di Famiglia
Ti potrebbe interessare anche...
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.