Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

L'assegno di mantenimento all’ex e ai figli in caso di separazione

L'assegno di mantenimento all’ex e ai figli in caso di separazione
L'assegno di mantenimento all’ex e ai figli in caso di separazione L'articolo 143 del Codice Civile prevede il dovere di assistenza morale e materiale a carico di ciascuno dei due coniugi.

Questo significa che entrambi devono contribuire alle esigenze della famiglia e al mantenimento dei figli.

Quando due persone si separano scatta l'obbligo da parte di quello economicamente più forte di provvedere all'altro in maniera che possa vivere dignitosamente se non ne ha i mezzi sufficienti.

Con la separazione non si scioglie il vincolo matrimoniale, ma viene sospeso in attesa del divorzio o di una riconciliazione.

La coppia rimane sposata ma cambiano gli aspetti legali e non sono più obbligatorie la convivenza e la fedeltà.

Non decade però l'obbligo di assistenza materiale, che scatta quando un coniuge è privo di redditi adeguati.

L'adeguatezza del reddito è da intendersi come la possibilità di provvedere autonomamente a mantenere il tenore di vita che c'era durante il matrimonio.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Se prima di separarsi marito e moglie convivevano serenamente senza che uno dei due lavorasse, questa condizione di accettazione deve rimanere anche dopo la separazione.

Tutti gli effetti del matrimonio permangono, purché siano compatibili con la fine della convivenza.

L'assegno di mantenimento è obbligatorio a partire dalla data della domanda e rimane valido sino al passaggio in giudicato della sentenza di divorzio.

Non è indispensabile che un coniuge accetti l'assegno di mantenimento anche se questo gli è dovuto e non spetta a quello a cui viene addebitata la separazione.

Nella separazione consensuale saranno i due ex a stabilire insieme ai loro avvocati l’importo dell'assegno, che verrà proposto al giudice incaricato della sentenza di separazione legale.
avvocati in evidenza specializzati in Mantenimento e Alimenti
Quando non c'è accordo tra i due ex neanche per quel che riguarda le spese della separazione, sarà il giudice a stabilire quale dei due ha violato gli obblighi matrimoniali e/o deve passare l'assegno all'altro.

L'assegno di mantenimento ai figli minori o maggiorenni è un'altra cosa, perché entrambi i genitori che siano sposati, separati o divorziati, hanno il dovere di provvedere ai figli e tutelare la loro crescita.

Saranno papà e mamma a decidere quale dei due dovrà mantenere i figli e a quanto debba ammontare l'assegno sarà il sempre il giudice, che dovrà prima valutare le situazioni patrimoniali di entrambi.

I figli devono essere mantenuti fino a quando non raggiungono la maggiore età e l'indipendenza economica.

Il tribunale può togliere il diritto all'assegno di mantenimento dei figli maggiorenni se questi hanno avuto le condizioni e le possibilità di rendersi autonomi ma non hanno voluto farlo.

Richiedi una consulenza legale ad uno degli avvocati specializzati presenti sul portale.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Mantenimento e Alimenti
Articoli per Diritto di Famiglia
Ti potrebbe interessare anche...
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.