Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Niente adozione per le coppie gay salvo casi particolari

Niente adozione per le coppie gay salvo casi particolari
Niente adozione per le coppie gay salvo casi particolari La legge prevede che in casi particolari per salvaguardare la continuità educativa del bambino si possa procedere con l’adozione da parte del nuovo partner.

I requisiti devono essere legati a motivi affettivi, materiali, logistici e all’impossibilità di affidamento preadottivo; in senso giuridico un minore sarebbe adottabile solamente quando si trova in una reale situazione di abbandono.

In una recente sentenza la Corte di Cassazione ha permesso l’adozione da parte del partner omosessuale del genitore di un bambino perché ha constatato che non sussisteva un conflitto di interessi tra il partner e il genitore naturale, rappresentante del bambino.

Per preservare e dare continuità ai doveri di assistenza morale e materiale al minore, il giudice ha approvato l’adozione.

L'adozione è disciplinata dalla legge numero 184 del 1983 che ha modificato alcune norme precedenti, stabilendo che il minore debba sempre avere diritto ad una famiglia e la preferenza viene data a quella di origine, per la quale sono previsti eventuali interventi di aiuto e di sostegno.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Quando la famiglia di origine non è assolutamente in grado di provvedere al mantenimento e all'educazione del minore, interviene l'adozione.

La legge 149 del 2000 ha modificato parzialmente i requisiti necessari per poter adottare un minore e prevede che chi adotta debba essere una coppia unita in matrimonio da almeno tre non separata, neanche di fatto.

L'età deve essere superiore di almeno 18 anni e inferiore a 45 anni rispetto all'adottato ed è stata quindi innalzata di cinque anni rispetto alla legge del 1983 che prevedeva il limite massimo tra adottante e adottato di 40 anni.

Quando i coniugi sono già genitori di figli naturali o adottivi, il limite massimo può essere superato di 10 anni, alla stessa maniera se il bambino è il fratello o la sorella di un minore già adottato, come previsto dal decreto legge numero 154 del 2013.

I genitori devono avere requisiti idonei per mantenere, educare e istruire i minori che vogliono adottare; il minore che ha compiuto 12 anni deve essere interpellato e se ne ha compiuti 14 deve espressamente prestare il suo consenso all'adozione.
avvocati in evidenza specializzati in Affidamento Figli
Lo stato di adottabilità si configura solamente quando c'è una reale ed oggettiva situazione di abbandono da parte dei genitori naturali o dei parenti prossimi, che non sono in grado di mantenere e assistere il minore in maniera non transitoria.

L'articolo 79 bis del decreto legge 154 del 2013 prevede che siano segnalati ai Comuni tutte le situazioni di indigenza, affinché vengano presi provvedimenti necessari perché il minore possa essere educato nella propria famiglia di origine.

È possibile anche adottare persone maggiorenni e spesso lo si fa per poter lasciar loro l'eredità.

Adottare un ragazzo maggiore di 18 anni presuppone che l'adottante ne abbia compiuti almeno 35 e superi di almeno 18 anni l'età dell'adottato, secondo l'articolo 291 del codice civile.

«L'adozione è permessa alle persone che non hanno discendenti legittimi o legittimati, che hanno compiuto gli anni trentacinque e che superano almeno di diciotto anni l'età di coloro che essi intendono adottare.

Quando eccezionali circostanze lo consigliano, il tribunale può autorizzare l'adozione se l'adottante ha raggiunto almeno l'età di trenta anni, ferma restando la differenza di età di cui al comma precedente».

Chiedi una consulenza legale ad uno dei nostri avvocati esperti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Affidamento Figli
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.