Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Le coppie di fatto e il ricorso in Cassazione contro l’affidamento e l’assegnazione della casa. Richiedi l’assistenza legale ad uno dei nostri esperti

Coppia con figlio in casa
Coppia con figlio in casa Il codice civile stabilisce che l’autorità genitoriale sia condotta da entrambi i genitori in modo unitario se conviventi; in casi diversi la potestà compete al genitore che convive con il minore o in assenza di convivenza, con il genitore che ha riconosciuto il minore. La legge n. 219 del 2012 ha definitivamente abrogato la disparità tra figli legittimi e figli naturali e ha riconosciuto legalmente la medesima posizione di entrambi da tutti i punti di vista.

Chiarisce l’avvocato specializzato che il Codice Civile interviene anche per la famiglia di fatto in merito agli obblighi verso i figli, soprattutto in materia di custodia, istruzione ed educazione dei figli e nella partecipazione alle spese a carico di ciascun genitore in relazione alle singole disponibilità contributive, per realizzare tale impegno.

Venendo meno la convivenza tra i coniugi l'affidamento dei figli viene disposto con le stesse modalità dei casi di separazione e divorzio: spiegano gli avvocati esperti che l'affidamento della prole potrà essere stabilito dal giudice sia in modo congiunto, sia ad uno dei due coniugi agevolando quello con cui vivono i figli.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Avverso i provvedimenti di questo tipo sono spesso presenti decreti di reclamo emessi dalla Corte di Appello i quali sono impugnabili in Cassazione, soprattutto se relativi all'affidamento dei minori nati al di fuori del matrimonio e alle relative ripercussioni economiche tra cui l'assegnazione della casa coniugale.

Spiega l’avvocato esperto che ciò accade proprio a seguito della norma che nel 2006 ha equiparato il valore dei figli nati da genitori sposati a quella dei figli nati fuori dal matrimonio e come ribadito da una sentenza della Cassazione del 2015 a seguito del ricorso presentato da un uomo contro il provvedimento di affido emesso dalla Corte di Appello di Milano.

I giudici di Cassazione hanno variato un decreto del Tribunale attribuendo la casa coniugale alla ex moglie, quale genitore collocatario delle due figlie minori nate all’interno del matrimonio, e stabilendo l'incremento dell'assegno di mantenimento.
avvocati in evidenza specializzati in Affidamento Figli
Chiariscono gli avvocati specializzati che la Cassazione ha evidenziato che la norma del 2006 ha messo sullo stesso piano la posizione dei figli nati nel matrimonio a quella della prole delle coppie di fatto ampliando la normativa in materia di separazione e divorzio anche a questi procedimenti. Pertanto è possibile presentare ricorso straordinario in Cassazione per confutare anche i decreti di reclamo emanati dalla Corte d'Appello contro questa tipologia di provvedimenti.

Per tutte queste ragioni i giudici della Cassazione hanno dichiarato inaccettabile il ricorso presentato dall’ex coniuge a causa dell’approssimazione delle argomentazioni avanzate dall’uomo che nei fatti miravano ad ottenere solo il riesame del provvedimento nel merito, un attività che non compete a questo tipo di giudice che opera nel merito della legittimità.

Consulta direttamente online un avvocato esperto in affidamento figli o richiedi un preventivo per una consulenza legale.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Affidamento Figli
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.