Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Statistiche degli infortuni sul lavoro e misure di prevenzione

Statistiche degli infortuni sul lavoro e misure di prevenzione
Statistiche degli infortuni sul lavoro e misure di prevenzione Ogni anno nell'Unione Europea migliaia di persone subiscono infortuni sul lavoro e ogni due minuti ne muore una. È quanto è emerso da un'inquietante statistica condotta dalla provincia autonoma di Bolzano nel 2011 in occasione di un corso riservato agli addetti al servizio di protezione e prevenzione degli infortuni.

Le aziende fanno spesso questi corsi per non incorrere poi in denunce e azioni legali contro INPS e INAIL a causa di infortuni sul lavoro non riconosciuti. Gli avvocati esperti in questo settore sono sempre impegnati, perché purtroppo le misure di sicurezza non sono sufficienti a prevenire lesioni gravi e mortali e gli enti preposti spesso non vogliono rimborsare i danni.

La provincia di Bolzano ha analizzato gli infortuni dei dipendenti comunali estrapolando i dati dall'ufficio stipendi. Nell'analisi sono stati presi in considerazione infortuni superiori ai giorni segnalati e non segnalati all’INAIL e confrontando i dati con le precedenti rilevazioni è emerso che gli infortuni mortali sono accaduti in itinere, cioè nel tratto di strada per andare o tornare al lavoro.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
La fascia di età che ha rilevato maggiori incidenti è stata quella dai 40 ai 50 anni, con una percentuale sul totale del 38%; il mese con più infortuni è stato settembre, con l'11% dei casi, e quello meno funesto agosto con il 6%, forse anche perché è il periodo delle ferie. Il giorno della settimana con più infortuni è risultato essere il martedì e quello con meno il venerdì.

La maggior parte degli infortuni si è svolta in itinere e sono state le donne le più colpite, superando di gran lunga il numero di infortunati maschi. I casi analizzati hanno riguardato sia incidenti capitati durante l'orario lavorativo che durante il tragitto e nei periodi di trasferta.

La maggior parte di essi sono dovuti a cadute, il 38%, o movimenti del corpo sbagliati, 21% e la percentuale di incidenti d'auto è del 14%. Lussazioni e contusioni sono gli infortuni più denunciati con il 25% e il 23% dei casi, seguono fratture e ferite con il 10%.

Le categorie di lavoratori maggiormente soggette ad infortuni sul lavoro sono i cantonieri, cioè gli addetti alla manutenzione delle strade, seguono i bidelli, gli educatori e il personale tecnico.
avvocati in evidenza specializzati in Infortunistica sul lavoro
Il personale assistente ai portatori di handicap e gli uscieri sono i soggetti meno colpiti da incidenti sul lavoro, con una percentuale del 3%, contro il 22% dei cantonieri il 17% dei bidelli.

La prevenzione degli infortuni sul lavoro è uno degli obiettivi principali degli enti pubblici per evitare contenziosi con l’INAIL, che può non riconoscere l'infortunio e quindi non rimborsarlo. Sono moltissimi i casi di infortuni sul lavoro non riconosciuti da INAIL o INPS e quando capita bisogna avere la tempestività di rivolgersi ad un avvocato e fare ricorso.

Per avere il rimborso di un danno non riconosciuto si deve fare un ricorso amministrativo indirizzandolo alla sede dell’INAIL competente e secondo quanto stabilito dall’art. 112 del D.P.R. 30/6/1965 n. 1124 il termine di prescrizione decade dopo tre anni più 150 giorni nel caso in cui sia stato denunciato.

Se l'istituto non fornisce nessuna risposta entro 90 giorni il ricorso s'intende accettato, allo stesso modo per quel che riguarda l'interruzione dei termini di prescrizione, per la quale occorre un atto scritto e firmato.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Infortunistica sul lavoro
ANTONELLO VIOLA
Studio Masotta Viola
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella Avvocato online senza stella
ANDREA MATTEA
MATTEA
Avvocato - TORINO
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.