Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Cosa e chi rischia per l'esposizione ai campi magnetici

i campi magnetici a cosa espongono i lavoratori
i campi magnetici a cosa espongono i lavoratori Prima di chiedere una consulenza legale, sarebbe bene capire in maniera più approfondita qualche informazione sui campi elettrici e sui campi magnetici Esistono ovunque campi elettrici e magnetici, come ovunque scorrono delle correnti elettriche: nei cavi, nelle linee ad alta tensione, negli apparecchi elettrici e nei circuiti domestici.

Cosa si intende per esempio, per campo magnetico? Per campi elettromagnetici si definiscono i campi magnetici statici e campi elettrici, elettromagnetici e magnetici variabili nel tempo di frequenza inferiore o uguali a 300 GHz. Nella maggioranza dei casi, parte dei sistemi elettrici opera alla frequenza di 50 o 60 cicli ogni secondo, o hertz (Hz). Si tratta per cui di un'entità misurabile ed in grado essere controllata.

Ecco invece un estratto che ci spiega subito meglio le responsabilità indicate dalla giurisprudenza: …“ Nell’ambito della valutazione dei rischi di cui all’articolo 181, il datore di lavoro valuta e, quando necessario, misura o calcola i livelli dei campi elettromagnetici ai quali sono esposti i lavoratori”… (Articolo 209 D.lgs 81/2008 – Identificazione dell’esposizione e valutazione dei rischi).
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
La nuova normativa prescrive che ogni datore di lavoro debba assurgere alla valutazione del rischio di esposizione dei lavoratori ai campi elettromagnetici che si verificano nella propria azienda e deve conseguentemente provvedere ad inserire tale attestazione,nel documento di valutazione.

Cosa mira ad identificare la valutazione? La valutazione cerca le fonti di campi elettromagnetici che potrebbero potenzialmente nuocere in tempi brevi conseguenze negative nei lavoratori esposti.

Per questa ragione il documento deve essere chiaro e completo, con il fine di eliminare, se possibile, il rischio, o comunque prevenirlo nei casi che non possa essere eliminato, in salvaguardia dei soggetti esposti. Ecco ancora un'altra parte della legge…”
avvocati in evidenza specializzati in Infortunistica sul lavoro
Il presente capo determina i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza derivanti dall’esposizione ai campi elettromagnetici […] durante il lavoro.

Le disposizioni riguardano la protezione dai rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori dovuti agli effetti nocivi a breve termine conosciuti nel corpo umano derivanti dalla circolazione di correnti indotte e dall’assorbimento di energia, e da correnti di contatto”… (Articolo 206 D.lgs 81/2008 – Campo di applicazione).

Esistono misurati effetti biologici che derivano da esposizioni acute livelli alti di campo (molto superiori di 100 μT) e che sono descritti da studi da biofisici ben riconosciuti. Infatti nel corpo umano i campi magnetici realizzano un'induzione di campi elettrici e correnti elettriche che causano la stimolazione di nervi e muscoli, ma anche variazioni nell’eccitazione delle cellule del sistema nervoso centrale, caso di campi di alta intensità.

Nel nostro portale potete trovare tanti avvocati specializzati pronti ad aiutarvi.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Infortunistica sul lavoro
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.