Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Mobbing, danno biologico o danno esistenziale?

Mobbing, danno biologico o danno esistenziale?
Mobbing, danno biologico o danno esistenziale? Il Decreto Legislativo numero 38 del 23 febbraio 2000 disciplina le "Disposizioni in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, a norma dell'articolo 55, comma 1, della legge 17 maggio 1999, n. 144".

All'articolo 13 parla specificatamente del danno biologico, che è quantificabile in base a delle tabelle e dei parametri stabiliti dal sistema assicurativo, in linea con l'articolo 38 della Costituzione.

In una sentenza del 2016, la Corte di Cassazione ha specificato i criteri in base ai quali deve quantificarsi il danno biologico che l’INAIL deve risarcire al lavoratore.

La liquidazione degli indennizzi da danno biologico è dovuta anche in caso di mobbing, tuttavia il danno non si può risarcire senza la prova che questo abbia effettivamente provocato un cambio di vita.

Il danno biologico è diverso dal danno esistenziale, come è emerso in una sentenza del 2015, dove il danneggiato richiedeva il danno esistenziale congiuntamente a quello biologico.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Nello specifico, un dipendente delle poste una volta conseguita la laurea in giurisprudenza era stato oggetto di numerose sanzioni disciplinari che si sono dimostrate tutte infondate.

Oltre a questo, l'impiegato aveva subito il demansionamento e varie umiliazioni; la Corte di Appello ha riconosciuto il danno conseguente a mobbing, ma ha respinto il danno esistenziale riconosciuto in prima istanza.

Il danno non patrimoniale può essere biologico oppure esistenziale ed esiste una netta differenza tra i due.

Il danno esistenziale si può accertare solamente attraverso le prove di scelte di vita diverse che non si sarebbero verificate se non si fosse subito il danno.

Inoltre è strettamente legato alla persona e non è quantificabile attraverso delle tabelle come per il danno biologico.

La lesione psicofisica deve essere determinata da criteri medico-legali e il danno esistenziale necessita di prove che possono essere fornite esclusivamente dal danneggiato, ma soprattutto deve avere come conseguenza un cambio di vita.
avvocati in evidenza specializzati in Controversie / Cause di lavoro / Mobbing
Subire delle ingiustizie sul luogo di lavoro come demansionamento, umiliazioni, dequalificazione e altro, non bastano per configurare il danno biologico.

Bisogna dimostrare che tale comportamento ha inciso negativamente nella vita del lavoratore producendo un significativo cambiamento.

Se questo non accade si parla solamente di inadempimento da parte del datore di lavoro, pertanto, non essendoci il pregiudizio esistenziale, non è previsto il risarcimento.

Questo concetto è ribadito anche in una sentenza del 2006, dove si sottolinea che "è sempre necessaria la prova ulteriore dell’entità del danno, ossia la dimostrazione che la lesione ha prodotto una perdita di tipo analogo a quello indicato dall'articolo 1223 del Codice Civile, costituita dalla diminuzione o privazione di un valore personale alla quale il risarcimento deve essere commisurato". Chiedi una consulenza legale ad uno dei nostri avvocati esperti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Controversie / Cause di lavoro / Mobbing
ANTONELLO VIOLA
Studio Masotta Viola
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella Avvocato online senza stella
ANDREA MATTEA
MATTEA
Avvocato - TORINO
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.