Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

La ripartizione dell’onere della prova nei casi di mobbing. Richiedi l’assistenza legale direttamente sul portale

La ripartizione dell’onere della prova nei casi di mobbing. richiedi l’assistenza legale direttamente sul portale
La ripartizione dell’onere della prova nei casi di mobbing. richiedi l’assistenza legale direttamente sul portale L’articolo trae spunto dalla pronuncia della Cassazione del luglio 2015 in merito alla distribuzione dell’onere della prova nelle circostanze di mobbing.

La circostanza oggetto della pronuncia si riferisce alla perdita patita da un lavoratore di Roma determinata da una serie di atteggiamenti negativi posti in essere dal suo datore di lavoro.I giudici d’Appello confermano la sentenza di primo grado che aveva dichiarato legittima la sanzione pecuniaria comminata al lavoratore a seguito di numerosi ritardi avvenuti nell’arco di oltre quattro mesi di lavoro, rigettando contestualmente la richiesta dell’uomo di risarcimento a titolo di mobbing in quanto mancavano le prove in merito alle reale condotta persecutoria del datore di lavoro.

Spiega l’avvocato esperto in diritto del lavoro che gli atteggiamenti sgradevoli e persecutori del datore sono considerati dal codice di procedura penale quali premesse fondamentali per rappresentare un caso di mobbing e definire i successivi risarcimenti.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Il lavoratore ricorre in Cassazione sostenendo che sarebbe a carico del datore di lavoro l’onere di provare di avere rispettato l’obbligo di preservare l’integrità psicofisica del lavoratore, su cui, invece, pesa l’onere di dimostrare la circostanza offensiva e la correlazione con la prestazione di lavoro.

La Cassazione, però, conferma il giudizio di primo grado evidenziando che le motivazioni della sentenza sono coerenti con l’orientamento giurisprudenziale su questa materia e sottolineano le premesse fondamentali per configurare il reato di mobbing.

Tra queste, chiarisce l’avvocato esperto, vi sono una serie di atteggiamenti persecutori, sino essi leciti o meno considerati in modo singolo, che con intento oppressivo siano attuati contro un lavoratore sistematicamente e per lungo tempo da parte del datore di lavoro o di altri dipendenti; oppure un episodio che danneggia la salute, la personalità o la dignità del dipendente piuttosto che il pregiudizio subito dal lavoratore danneggiato nella sua interezza psico-fisica e/o nella sua dignità oltre alla volontà vessatoria alla base di tutti questi atteggiamenti nocivi
avvocati in evidenza specializzati in Controversie / Cause di lavoro / Mobbing
Oltretutto, si legge nella consulenza legale, la Cassazione chiarisce che in materia di responsabilità del datore di lavoro per violazione del codice civile il lavoratore vittima di mobbing non è tenuto a dimostrare la colpevolezza del suo datore di lavoro, ma deve dimostrare con documentazione probante la presenza concreta della circostanza lesiva nonché le modalità di comportamento che sono state violate.

In sostanza, chiarisce l’avvocato specializzato, il lavoratore deve dimostrare che il datore di lavoro ha attuato un comportamento diverso dalle norme contrattuali che disciplinano il rapporto di lavoro o alle regole di onestà e buona fede o anche alle attività che in un’impresa debbono essere attuate per preservare l’integrità fisica e morale dei lavoratori.

Nel caso in questione spettava al lavoratore, in qualità di ricorrente, depositare i contratti collettivi su cui basava la sua pretesa. Consulta il nostro sito e cerca un avvocato specializzato nella risoluzione del caso di tuo interesse.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Controversie / Cause di lavoro / Mobbing
ANTONELLO VIOLA
Studio Masotta Viola
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella Avvocato online senza stella
ANDREA MATTEA
MATTEA
Avvocato - TORINO
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.