Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Stop al telemarketing sul cellulare e alle telefonate mute

Stop al telemarketing sul cellulare e alle telefonate mute
Stop al telemarketing sul cellulare e alle telefonate mute Capita spesso di ricevere telefonate mute sul proprio telefono di casa che mettono in allarme anche perché quasi sempre provengono da numeri privati.

Non si sa chi sia a chiamare e non si potrà mai sapere, perché a fare le telefonate sono dei software.

I programmi lavorano dai computer delle piattaforme automatizzate dei call center, e vengono usati da aziende di telefonia e servizi energetici per ottimizzare il tempo degli operatori telefonici.

Quando viene ricevuta una telefonata muta a casa si pensa subito a qualche malintenzionato che voglia scoprire se c'è gente nell'appartamento, in realtà spesso sono i programmi dei call center che vogliono risparmiare il tempo testando i numeri telefonici delle persone.

Le norme stabilite dal Garante della Privacy consentono il telemarketing, a patto che non venga ripetuto entro 30 giorni.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Nel corso di una sentenza del 2016, la prima sezione civile della Corte di Cassazione ha respinto il ricorso di Reitek ed Enel Energia contro un provvedimento del Garante della Privacy preso tre anni fa.

L'azienda Reitek è il fornitore del software per il marketing telefonico di Enel Energia, che cerca continuamente potenziali clienti tramite telefonate a casa o sul cellulare.

Il giudice ha ribadito che il trattamento dei dati personali con sistemi automatizzati di chiamata è permesso solamente quando c'è il consenso dell'interessato.

Enel ha obiettato che esiste la regola del consenso non diretto mediante l'iscrizione negli elenchi telefonici.

Scrivendo i propri dati sull'elenco del telefono è possibile ricevere telefonate pubblicitarie e sottoscrivere contratti di qualunque genere.

Non occorre dare il proprio assenso esplicito per ricevere le chiamate dei call center perché i numeri telefonici fissi sono pubblici.
avvocati in evidenza specializzati in Tutela dei Consumatori / Class Action
L'unico modo per non ricevere telefonate pubblicitarie a casa è quello di rendere privato il proprio numero iscrivendosi nell'apposito Registro delle Opposizioni.

In base alla direttiva dell'Unione Europea 2002/58 la regola secondo la quale chi ha il numero telefonico nell'elenco pubblico possa ricevere telefonate pubblicitarie è valida solamente per quelle fatte dagli operatori e non dai software.

Un'altra cosa importante che è emersa dalla sentenza contro il ricorso di Enel Energia e Reitek, è che se è vero che gli elenchi telefonici dei numeri fissi sono pubblici non è così per i telefoni mobili.

È vietato fare telefonate pubblicitarie sui telefoni cellulari quindi, oltre ad essere vietate per legge le chiamate fatte con il software sui telefoni fissi, è vietata qualunque forma di telemarketing sui telefoni mobili.

Questa sentenza tranquillizzerà tutti gli utenti che ricevono telefonate mute e non sanno chi sia: molto probabilmente si trattava del programma automatizzato di Enel Energia e non le riceveranno più.

Pace anche sui telefoni mobili, le telefonate pubblicitarie spesso in italiano stentato non dovrebbero arrivare più. Chiedi una consulenza legale ad uno dei nostri avvocati esperti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Tutela dei Consumatori / Class Action
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.