Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Risarcimento danni di 6,5 milioni di euro per errore giudiziario

Risarcimento danni di 6,5 milioni di euro per errore giudiziario
Risarcimento danni di 6,5 milioni di euro per errore giudiziario Si tratta probabilmente del risarcimento danni più alto della storia dello Stato italiano e la vicenda merita di essere approfondita.

Giuseppe Gulotta è finito in carcere a 18 anni per una strage che non aveva mai commesso insieme ad altri tre presunti complici, due dei quali minorenni.

I giovani sono stati accusati di avere ucciso due carabinieri mentre dormivano la notte del 26 gennaio 1976 all'interno della caserma di Alcamo Marina in provincia di Trapani.

Giuseppe Gulotta, all'epoca muratore diciottenne, era stato prelevato dai carabinieri ed interrogato con metodi poco ortodossi: calci, botte, pugni, e ogni sorta di tortura che lo hanno costretto a confessare l'omicidio per mettere fine alle sofferenze.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Il giovane è stato condannato all'ergastolo insieme ai suoi complici, ma dopo 36 anni è finalmente riuscito a dimostrare la sua completa innocenza al processo che si è svolto a Reggio Calabria il 13 febbraio 2012.

Pochi mesi dopo sono stati assolti anche due complici che erano nel frattempo fuggiti dall'Italia e, caso assurdo e beffardo, il processo di revisione ha assolto anche il terzo complice morto in cella dalla disperazione nel 1998.

Tutti gli accusati sono stati assolti con formula piena in una sentenza di revisione richiesta da molti anni dagli avvocati, ma che era sempre stata respinta dai giudici.

La confessione è stata estorta a Giuseppe Gulotta con la tortura e, ironia della sorte, otto anni dopo la condanna l'assemblea generale delle Nazioni Unite ha varato la convenzione contro la tortura entrata poi in vigore nel 1987.
avvocati in evidenza specializzati in Risarcimento danni
Giuseppe Gulotta è stato 22 anni ingiustamente in carcere e i suoi legali hanno richiesto 56 milioni di euro come risarcimento danni.

L'uomo è stato vittima di uno dei più grossi errori giudiziari della storia d'Italia e la corte d'appello di Reggio Calabria ha deciso di risarcirlo con 6,5 milioni di euro, 500.000 euro subito e il resto in seguito.

Uscito dal carcere a 58 anni, ne ha passati 36 tra le sbarre accusato di un omicidio orrendo che non aveva commesso e assolto con formula piena dopo un processo di revisione avvenuto dopo decenni di sofferenze inutili.

Un risarcimento di 6,5 milioni di euro non sarà sufficiente a ridare la vita perduta tra le sbarre a Giuseppe Gulotta, comunque si tratta della cifra più alta pagata dallo Stato per risarcire un errore giudiziario.

Se hai bisogno di assistenza legale in questa materia, rivolgiti direttamente su questo portale ad uno degli avvocati esperti presenti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Risarcimento danni
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.