Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Il risarcimento del danno ambientale. Lo studio legale online spiega di cosa si tratta

Il risarcimento del danno ambientale.
Il risarcimento del danno ambientale. L’elaborazione di danno ambientale è stata introdotta con la legge n. 349 del 1986 che istituiva il Ministero dell’Ambiente.

La norma stabiliva, spiega l’avvocato, che a ogni episodio di inosservanza delle disposizioni di legge, messa in atto in modo doloso o colposo, che danneggi l’ambiente, dalla sola alterazione sino alla distruzione totale o parziale, determina il legittimo risarcimento verso lo Stato.

La legittimità di questa tutela, sottolinea l’avvocato on line, deriva direttamente dalla Costituzione che considera l’ambiente di rilevanza pubblica sostanziale richiedendo allo Stato di dotarsi di strumenti di tutela adeguati dal punto di vista legale, amministrativo e giudiziario.

Nel corso degli anni si è man mano definito il distinguo tra il danno inferto ai beni di proprietà sia pubblica che privata da quelli subiti dai singoli i quali sono tutelati dal sistema ordinario.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Ai fini dell’esistenza di un danno ambientale, la legge del 1986 individua anche la sola alterazione di uno degli elementi dell’ambiente a seguito di immissione di veleni in un corpo ricettore oltre la soglia considerata pericolosa dalla legge.

La difesa del danno ambientale è stato successivamente ampliato dall’ordinamento comunitario ispirato ai principi di prevenzione che ha avviato il concetto di danneggiamento concreto e quantificabile, di una risorsa della natura o della sua validità.
Uno degli ambiti più discussi tra gli avvocati è però la distinzione tra bonifica e indennizzo del danno ambientale.

Uno dei temi più complessi e suggestivi che le norme di tutela dell’ambiente pongono all’attenzione dell’interprete è quello del rapporto che intercorre tra bonifica e risarcimento del danno ambientale.

La difficoltà generale di inquadrare nelle tipologie giuridiche classiche la definizione di ambiente ha determinato, infatti, la difficoltà di identificare i due tipi di assistenza.
avvocati in evidenza specializzati in Risarcimento danni
Attualmente il concetto di ambiente sta assumendo il valore di categoria giuridica complessa, dal condizionato anche dal diritto internazionale, che non si definisce solo come bene indivisibile ed astratto, ma anche come rappresentazione di un libero valore pubblico, sostenuto dalla costituzione e finalità dello Stato.

Questo doppio valore si riflette anche su tutto l’apparato normativo chiamato a sovrintendere la salvaguardia dell’ambiente e la sua tutela risarcitoria.

Anche il lessico ambivalente delle norme non aiuta a stabilire la linea di confine cui si aggiunge la difficoltà di tenere insieme norme sul risarcimento ambientale con quelle in materia di ripristino.

Nell’attuale quadro normativo il danno ambientale è regolato da una norma di carattere generale, relativa al risarcimento del danno ambientale, ed una di carattere speciale, competente della bonifica dei siti contaminati.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Risarcimento danni
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.