Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Danno morale: sì al risarcimento in presenza di legame affettivo. Richiedi un preventivo all’avvocato su questo portale.

Danno morale: è previsto un risarcimento in presenza di legame affettivo
Danno morale: è previsto un risarcimento in presenza di legame affettivo La fattispecie di questo articolo sul danno morale che rappresenta un importante parere legale, nasce dalla condanna in appello del conducente di un’auto accusato di omicidio colposo di un pedone che attraversava la strada sulle strisce pedonali.

Il protagonista di questo procedimento penale, su consiglio dell’avvocato, è ricorso in Cassazione argomentando in primis l’inosservanza di legge e l’incongruenza della motivazione della sentenza di secondo grado in relazione alla presunta capacità di vedere il pedone da parte dell’imputato e in secondo luogo la insufficiente motivazione in merito alla legittimità dei nipoti della vittima di costituirsi parte civile dopo il decesso del nonno.

La sentenza della Corte di Cassazione ha respinto il ricorso presentato dagli avvocati del conducente traendo suggerimento dalle osservazioni avanzate dallo studio legale dei ricorrenti per sottolineare dei fondamenti in merito alla responsabilità durante la circolazione stradale e al risarcimento del danno morale.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
In materia di responsabilità la Cassazione ribadisce che il guidatore di un auto è obbligato a controllare con attenzione affinché possa vedere in anticipo un pedone anche nei casi in cui esso attraversi al di fuori delle strisce pedonali.

La morte del pedone è contemplata solo nel caso in cui il guidatore sia stato coinvolto nell’incidente trovandosi nella concreta impossibilità di vedere chiaramente i movimenti del pedone avviati in modo veloce e inaspettato.

A ciò si aggiunge un altro fattore che verrà verificato anche da un avvocato on line: il conducente aveva guidato con prudenza e non aveva violato alcun divieto del codice della strada.

In merito alla legittima costituzione di parte civile dei nipoti del pedone deceduto la Cassazione fa riferimento al Codice di Procedura Penale ricordando che all’interno di un procedimento penale possono avanzare pretesa di restituzione e risarcimento tutti i soggetti danneggiati dal reato oggetto del procedimento stesso.
avvocati in evidenza specializzati in Risarcimento danni
Pertanto i familiari più vicini del deceduto, indipendentemente dall’essere eredi della stessa o conviventi, possono legittimamente avanzare richiesta per i danni morali subiti dalla perdita del congiunto.

Chiaramente già durante una prima consulenza con un avvocato verrà evidenziato che il risarcimento dei danni morali per il decesso di un familiare a seguito di illecito penale è subordinato oltre al rapporto di parentela anche alla evidenza che tale morte abbia determinato concretamente la privazione di un sostanziale appoggio morale.

Nel caso descritto, i giudici di Cassazione hanno verificato che il legame affettivo tra il nonno e i nipoti era di tale intensità, pur non vivendo nella stessa abitazione, da meritarne la salvaguardia e, quindi, il risarcimento.

Se vuoi conoscere i compensi degli avvocati per procedimenti di questo tipo o, semplicemente richiedere un preventivo per un avvocato gratis, puoi consultare il nostro portale nel quale troverai tutte le tariffe degli avvocati della tua città e non solo.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Risarcimento danni
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.