Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

L’automobile ferma dal meccanico comporta un danno risarcibile

L’automobile ferma dal meccanico comporta un danno risarcibile
L’automobile ferma dal meccanico comporta un danno risarcibile Si chiama danno da fermo tecnico e va risarcito dalla compagnia di assicurazioni quando è impossibile utilizzare l'automobile.

Il danno in questione comporta l'impossibilità di utilizzare la macchina per andare a lavorare o per qualunque altro motivo, pur continuando a pagare le spese di bollo e assicurazione.

Oltre a dover spendere soldi per spostarsi con altri mezzi, l'automobile ferma comporta comunque dei costi e alcune recenti sentenze della Cassazione ne hanno riconosciuto la risarcibilità.

Sia che una persona debba utilizzare l'automobile o meno, il danno da fermo tecnico c'è comunque e viene quantificato considerando le spese vive per l’auto e i tempi in cui questa dovrà rimanere ferma.

Il bollo della macchina viene pagato per 365 giorni in un anno, così come il premio assicurativo, ma non sono solamente queste le spese da considerare.

Se ad esempio si è costretti a prendere l'autobus, un taxi o un'auto a noleggio, anche queste verranno calcolate tra le spese per il risarcimento danni.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Negli ultimi tempi alcune sentenze si sono contraddette, in linea di massima prima il danno veniva sempre e comunque pagato, ma recentemente è stato stabilito che il risarcimento da fermo tecnico va comprovato da un’effettiva perdita patrimoniale.

Secondo le ultime sentenze, il danno da fermo tecnico va calcolato tenendo in considerazione i giorni effettivi durante i quali il veicolo è in riparazione.

Attualmente vengono prese in considerazione le ore e non più i giorni completi: il danno si calcola solamente sulle otto ore lavorative e non su tutte le 24 di una giornata.

La cifra da rimborsare tiene conto della classe e della cilindrata del veicolo oltre che l'eventuale spesa per mezzi pubblici, taxi o il noleggio di un'automobile.

Per quantificare il danno l'assicurazione considera anche lo stile di vita e l'ambiente nel quale vive il danneggiato e lo liquida in forma equitativa, secondo l'articolo 1226 del codice civile:

«Se il danno non può essere provato nel suo preciso ammontare, è liquidato dal giudice con valutazione equitativa».
avvocati in evidenza specializzati in Risarcimento danni
Il danno da fermo tecnico va provato all'assicurazione per essere rimborsato, documentando le spese dovute all'inutilizzo dell'auto.

Questo danno può essere dovuto dall'essere costretti a prendere un altro mezzo per recarsi a lavorare oppure per lavorare, nel caso in cui si svolgano attività di rappresentanza o che obblighino a usare l'automobile.

Il danno non è automatico, cioè non basta che la macchina sia inutilizzabile per essere rimborsati: bisogna fornire alla compagnia di assicurazioni o, in caso di contenzioso al giudice, le prove delle spese sostenute per un'auto o un mezzo sostitutivo.

I soldi da pagare aumentano per gli agenti di commercio, impossibilitati a raggiungere i clienti e costretti perciò a rinunciare a tutti i proventi degli affari che avrebbero potuto concludere.

In una sentenza del 2015 il giudice di pace ha riconosciuto ad una signora vittima di un incidente stradale con ragione, oltre al danno per la riparazione, anche trecento euro di danno da fermo tecnico, perché ha dimostrato le spese sostenute in seguito all'impossibilità di usare l'automobile.

Chiedi una consulenza legale ad uno dei nostri avvocati esperti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Risarcimento danni
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.