Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Accusati di danno morale per aver tenuto la musica altissima

Accusati di danno morale per aver tenuto la musica a palla
Accusati di danno morale per aver tenuto la musica a palla La musica a tutto volume rappresenta immissioni sonore intollerabili e costituisce danno morale, secondo la decisione presa dal giudice in un processo contro i gestori di un locale pubblico.

In questo locale tutte le sere veniva trasmessa musica a volume altissimo, disturbando il sonno dei vicini che, dopo numerose proteste, hanno portato la vicenda in tribunale e i gestori sono stati costretti a risarcirli per danni morali.

È quanto ha stabilito la Corte Di Cassazione in una recente sentenza, che ha respinto il ricorso di una società denunciata di immissioni sonore oltre i limiti consentiti dalla legge.

I titolari del locale per tre anni consecutivi hanno organizzato tutte le estati feste all'aperto con immissioni sonore che superavano di parecchio la soglia massima di sopportabilità stabilita dalla legge, detto in parole più semplici c'era la musica a palla tutta la notte.

Riuscire a dormire per le persone residenti vicino al locale era praticamente impossibile, pertanto secondo la legge veniva leso il diritto al riposo notturno.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
In base alle linee di condotta adottate dalla giurisprudenza dell'Unione Europea, il diritto alla propria vita privata è garantito dalla Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo e quindi è un sacrosanto diritto di tutti dormire la notte.

Sebbene la musica a tutto volume non provochi delle lesioni fisiche, impedisce comunque il diritto al riposo e alla vita tranquilla nella propria abitazione, pertanto si configura il reato di danno morale.

La Corte di Cassazione ha concluso la sentenza stabilendo che non è necessario che vi sia un danno biologico ed è sufficiente la semplice lesione al diritto della propria vita familiare per rappresentare un danno non patrimoniale.

I rumori molesti sono una delle cause principali di litigi fra i cittadini e soprattutto tra i gestori di locali da ballo e gli abitanti delle zone limitrofe.

Contro le immissioni di rumori ci si può tutelare sia in sede civile che penale e ci sarebbe anche il modo di tutelarsi in sede amministrativa, sebbene non sia semplice convincere i pubblici ufficiali ad occuparsi dei problemi dei cittadini.
avvocati in evidenza specializzati in Risarcimento danni
La legge consente ai proprietari di fare quello che vogliono in casa loro, quindi anche rumore, però non si può superare un certo limite di tollerabilità.

In poche parole un po' di chiasso va sopportato e per poter agire dal punto di vista legale bisogna dimostrare che i decibel superino la soglia di normale tollerabilità, un concetto un po' vago e non ben definito nell'attuale legislatura.

Di notte il limite è di 3 dB mentre di giorno di 5 dB come stabilito dalla legge numero 447 del 1995, Legge quadro sull'inquinamento acustico, che però fa molti distinguo sui valori di limite assoluti e ambientali.

La legge dice che bisogna anche tenere conto della zona in cui ci si trova, ad esempio non ci si può aspettare che nei pressi di una zona industriale ci sia silenzio pertanto il limite di tollerabilità stabilito dalla legge sarà più alto rispetto ad una zona di villette a schiera.

Per poter agire legalmente contro i rumori molesti bisogna che il fastidio sia arrecato a molte persone, perché secondo quanto è stabilito dall'articolo 659 del Codice Penale è necessario che il disturbo sonoro interessi una quantità indeterminata di soggetti.

Richiedi una consulenza legale ad uno degli avvocati specializzati presenti sul portale.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Risarcimento danni
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.