Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per
Smiley face Cerca tra gli articoli
  

Il pignoramento presso terzi

Il pignoramento presso terzi
Il pignoramento presso terzi Il pignoramento presso terzi può riguardare beni mobili o immobili che siano nella disponibilità del debitore o di una terza persona.  Secondo le norme dell'articolo 343 del Codice di Procedura Civile la legge ammette due differenti ipotesi di pignoramento presso terzi: quella in il cui terzo sia in possesso dei beni del debitore o quella in cui il debitore vanti dei crediti nei confronti della terza persona.

Il pignoramento di crediti del debitore verso terzi o di cose del debitore che sono in possesso di terzi, si esegue mediante atto notificato personalmente al terzo e al debitore a norma degli articoli 137 e seguenti. L'atto deve contenere, oltre all'ingiunzione al debitore di cui all'articolo 492:
1) l'indicazione del credito per il quale si procede, del titolo esecutivo e del precetto;
2) l'indicazione, almeno generica, delle cose o delle somme dovute e la intimazione al terzo di non disporne senza ordine del giudice;
3) la dichiarazione di residenza o l'elezione di domicilio nel comune in cui ha sede il tribunale competente nonché l’indicazione dell’indirizzo di posta elettronica certificata del creditore procedente;


4) la citazione del debitore a comparire davanti al giudice competente, con l'invito al terzo a comunicare la dichiarazione di cui all'articolo 547 al creditore procedente entro dieci giorni a mezzo raccomandata ovvero a mezzo di posta elettronica certificata; con l'avvertimento al terzo che in caso di mancata comunicazione della dichiarazione, la stessa dovrà essere resa dal terzo comparendo in un'apposita udienza.

Quando il terzo non compare o, sebbene comparso, non rende la dichiarazione, il credito pignorato o il possesso di cose di appartenenza del debitore, nell'ammontare o nei termini indicati dal creditore, si considereranno non contestati ai fini del procedimento in corso e dell'esecuzione fondata sul provvedimento di assegnazione.

L'atto di pignoramento viene notificato al terzo deve contenere delle regole ben precise che sono disciplinate dall'articolo 492 del Codice di Procedura Civile. Ad esempio c'è l'ingiunzione a non compiere nessun atto sui beni e sui crediti, l'indicazione delle somme dovute, l'elezione di un domicilio nel comune in cui ha sede il tribunale competente e l'indirizzo di posta elettronica certificata del creditore.




avvocati in evidenza specializzati in Recupero Crediti / Esecuzioni

Nell'atto vi è contenuta la citazione del debitore di comparire in tribunale nel rispetto dei termini delle leggi disciplinate dal dall'articolo 501 del Codice di Procedura Civile. “L'istanza di assegnazione o di vendita dei beni pignorati non può essere proposta se non decorsi dieci giorni dal pignoramento, tranne che per le cose deteriorabili, delle quali può essere disposta l'assegnazione o la vendita immediata.”

Il termine per l'iscrizione a ruolo del pignoramento è di 30 giorni e il terzo pignorato deve rendere al creditore una dichiarazione da farsi a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o posta elettronica certificata, secondo quanto previsto dall'articolo 547 del Codice di Procedura Civile.

Con dichiarazione a mezzo raccomandata inviata al creditore procedente o trasmessa a mezzo di posta elettronica certificata, il terzo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale o del difensore munito di procura speciale, deve specificare di quali cose o di quali somme è debitore o si trova in possesso e quando ne deve eseguire il pagamento o la consegna.

Deve altresì specificare i sequestri precedentemente eseguiti presso di lui e le cessioni che gli sono state notificate o che ha accettato. Il creditore pignorante deve chiamare nel processo il sequestrante nel termine perentorio fissato dal giudice.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Recupero Crediti / Esecuzioni
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.