Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Il possesso è il potere sulla cosa a prescindere dalla proprietà

Il possesso è il potere sulla cosa a prescindere dalla proprietà
Il possesso è il potere sulla cosa a prescindere dalla proprietà Il possesso è il potere sulla cosa a prescindere dal diritto di proprietà e la legge prevede la sua tutela in vari modi.

Il possesso è disciplinato dall'articolo 1140 del codice civile, il quale sancisce che può essere esercitato tramite un altro soggetto, nel qual caso si tratta di possesso mediato; il possesso diretto, invece, presuppone un'azione continuativa sul bene.

Il possesso può passare da una persona all'altra tramite la successione, cioè ereditando un bene alla morte del suo possessore, e produce diversi effetti a seconda di come viene qualificato.

Il possesso in buona fede si ha quando una persona ignora di rivalere un diritto altrui, come ad esempio nel caso disciplinato dall'articolo 1153 del codice civile:

«Colui al quale sono alienati beni mobili da parte di chi non è proprietario, ne acquista la proprietà mediante il possesso, purché sia in buona fede al momento della consegna e sussista un titolo idoneo al trasferimento della proprietà.

La proprietà si acquista libera da diritti altrui sulla cosa, se questi non risultano dal titolo e vi è la buona fede dell'acquirente. Nello stesso modo si acquistano i diritti di usufrutto, di uso e di pegno».
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Oltre ai beni materiali, nel possesso rientrano anche le cose immateriali come lo spazio aereo sopra un edificio, le opere di ingegno o le frequenze delle onde radio.

Le azioni possessorie servono a tutelare il possesso, considerando che si tratta di una situazione che non si può accertare né dimostrare come il diritto di proprietà.

L'azione di reintegrazione di spoglio prevede il caso in cui il possessore venga privato con violenza del possesso sulla cosa ed è disciplinata dall'articolo 1168 del codice civile:

«Chi è stato violentemente od occultamente spogliato del possesso può, entro l'anno dal sofferto spoglio, chiedere contro l'autore di esso la reintegrazione del possesso medesimo.

L'azione è concessa altresì a chi ha la detenzione della cosa, tranne il caso in cui ce l'abbia per ragioni di servizio o di ospitalità.

Se lo spoglio è clandestino, il termine per chiedere la reintegrazione decorre dal giorno della scoperta dello spoglio. La reintegrazione deve ordinarsi dal giudice sulla semplice notorietà del fatto, senza dilazione».
avvocati in evidenza specializzati in Proprietà e possesso
L'articolo 1170 del codice civile tutela i possessori contro le molestie non violente o non clandestine e il termine per proporre la denuncia è di un anno dalla molestia o dallo spoglio:

«Chi è stato molestato nel possesso di un immobile, di un diritto reale sopra un immobile o di un'universalità di mobili può, entro l'anno dalla turbativa, chiedere la manutenzione del possesso medesimo.

L'azione è data se il possesso dura da oltre un anno, continuo e non interrotto, e non è stato acquistato violentemente o clandestinamente.

Qualora il possesso sia stato acquistato in modo violento o clandestino, l'azione può nondimeno esercitarsi, decorso un anno dal giorno in cui la violenza o la clandestinità è cessata.

Anche colui che ha subito uno spoglio non violento o clandestino può chiedere di essere rimesso nel possesso, se ricorrono le condizioni indicate dal comma precedente».

L’usucapione è un tipo di possesso che determina l'acquisto della proprietà o dei diritti di godimento.

Con un possesso continuo, ininterrotto, non violento né clandestino protratto nel tempo per svariati anni, si acquista il diritto di proprietà sulle cose.

Chiedi una consulenza legale ad uno dei nostri avvocati esperti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Proprietà e possesso
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.