Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Guida in stato di ebbrezza della bicicletta e ritiro della patente. L’avvocato specializzato spiega.

Guida in stato di ebbrezza della bicicletta e ritiro della patente
Guida in stato di ebbrezza della bicicletta e ritiro della patente Anche chi guida in stato di ebbrezza la bicicletta è punibile penalmente in base a quanto stabiliscono gli articoli 186, 186 bis e ter del Codice della Strada, che sanzionano chiunque sia alla guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o alcol.

L’articolo 186 del CdS stabilisce che: “Chiunque guida in stato di ebbrezza è punito, ove il fatto non costituisca più grave reato: con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 527 a euro 2.108, qualora sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 grammi per litro (g/l). All'accertamento della violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da tre a sei mesi”.

La sospensione della patente di guida nel caso della bicicletta non è applicabile e non varrebbe comunque a ostacolare la futura circolazione della bicicletta in quanto il mezzo non necessita di patente. Inoltre il ritiro della patente non impedirebbe al soggetto di continuare a fare il reato in sella ad una bicicletta.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
In seguito all'introduzione dell’articolo 219 bis, comma secondo del Codice della Strada si stabilisce che: “Se il conducente è persona munita di patente di guida, nell'ipotesi in cui, ai sensi del presente codice, sono stabilite le sanzioni amministrative accessorie del ritiro, della sospensione o della revoca della patente di guida, le stesse sanzioni amministrative accessorie si applicano anche quando le violazioni sono commesse alla guida di un veicolo per il quale non è richiesta la patente di guida. In tali casi si applicano, altresì, le disposizioni dell'articolo 126-bis” (patente a punti).

In base a questo, la legge si è uniformata ribadendo l'impossibilità del ritiro della patente a viene chi viene sorpreso a guidare in stato di ebbrezza un velocipede.

La Suprema Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, con la Sentenza del 2 febbraio 2015, n. 4893 aveva condannato un uomo per aver guidato una bicicletta ubriaco con a bordo un bambino; l'uomo cadeva continuamente mettendo a rischio sia la propria incolumità, che quella del bimbo e degli altri utenti della strada.
avvocati in evidenza specializzati in Infortunistica Stradale
La Suprema Corte ha rigettato il ricorso dell'uomo e lo ha condannato a pagare le spese del tribunale. “Con sentenza resa in data 25/9/2013, la Corte d'appello di Brescia ha integralmente confermato la sentenza in data 13/6/2012 con la quale il Tribunale di Brescia ha condannato A.P. alla pena di due mesi e venti giorni di arresto ed e euro 800,00 di ammenda, in relazione al reato di guida in stato di ebbrezza alcolica (tasso alcolemico pari a 1,97 e 2,23 g/l) commesso, alla guida della propria bicicletta, in Milano, 1'11/8/2010”.

La guida in stato di ebbrezza della bicicletta è sanzionabile e punibile penalmente, tuttavia non sono applicabili le pene accessorie del ritiro della patente, anche se una bicicletta può comunque rappresentare un pericolo per la circolazione della strada nonostante sia un mezzo potenzialmente meno offensivo dell'automobile.

Chi guida in stato di ebbrezza una bici è punibile a tutti gli effetti secondo l'articolo 186 del Codice della Strada e non può essere oggetto di nessuna attenuazione perché comunque commette il reato di pericolo per la circolazione stradale e per l’incolumità degli utenti della strada.

Non sono invece applicabili le sanzioni accessorie di ritiro o sospensione dalla patente, ma ogni caso è una storia a sé e va valutato da un avvocato esperto in infortunistica stradale.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Infortunistica Stradale
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.