Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Un condomino non paga le spese dell'acqua: è possibile staccare la sua utenza? L’avvocato risponde

E' possibile staccare l'utenza dell'acqua del condomino moroso?
E' possibile staccare l'utenza dell'acqua del condomino moroso? Con l'avvento della nuova normativa, in materia condominiale sono stati modificati, insieme al testo dell'art. 63 (*) disposizioni di attuazione al Codice Civile, i casi in cui l'amministratore può sospendere i servizi ai condomini non in regola con i pagamenti.

Il nuovo testo della norma prevede che “in caso di mora nel pagamento dei contributi che si sia protratta per oltre un semestre, l'amministratore può sospendere il condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni suscettibili di godimento separato”.

Affinché l'amministratore possa attivarsi in tale senso dovrà essere, dunque, necessario che vi sia un ritardo nei pagamenti da almeno 6 mesi e che il servizio in questione sia suscettibile di godimento separato.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Venendo ora al caso della fornitura di acqua, si nota come ricorrentemente le sentenze in materia abbiano previsto la possibilità di sospensione della fornitura dell'acqua, ritenendo possibile procedere alla chiusura del servizio senza accedere all'unità abitativa privata, pur essendoci un unico contratto di fornitura intestato al Condominio e non al singolo condomino.

La recente pronuncia del Tribunale di Brescia n.15600/2014, invece, si pone in maniera discordante, evidenziando come, trattandosi di una unica fornitura erogata dall'ente al Condominio e non da quest'ultimo ai singoli condomini, il servizio non sarebbe lecitamente interrompibile. La altalenante giurisprudenza fa comprendere come non vi sia ancora un punto di arrivo definitivo sul tema.
avvocati in evidenza specializzati in Condominio
Certo, in caso vi fossero ulteriori sentenze di segno pari a quella di Brescia, si avrebbe una nuova eccessiva tutela per gli inquilini morosi a discapito degli inquilini virtuosi, ai quali toccherebbe così farsi carico delle spese di altre unità abitative.

(*) “…. I. Per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall'assemblea, l'amministratore, senza bisogno di autorizzazione di questa, può ottenere un decreto di ingiunzione immediatamente esecutivo, nonostante opposizione, ed è tenuto a comunicare ai creditori non ancora soddisfatti che lo interpellino i dati dei condomini morosi.

II. I creditori non possono agire nei confronti degli obbligati in regola con i pagamenti, se non dopo l'escussione degli altri condomini.

III. In caso di mora nel pagamento dei contributi che si sia protratta per un semestre, l'amministratore può sospendere il condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni suscettibili di godimento separato.

IV. Chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato solidalmente con questo al pagamento dei contributi relativi all’anno in corso e a quello precedente…”
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Condominio
Articoli per Diritto Civile
Ti potrebbe interessare anche...
La consulenza dell'avvocato per un tema sentito in ogni condominio: stendere i panni gocciolanti.
Oneri condominiali in caso di vendita: chi e quanto paga? Risponde l'avvocato online.
Il parere legale: recintare le aree comuni con un cancello non è un'innovazione che necessita della maggioranza qualificata.
L'amministratore di condominio che falsifica il bollettino di versamento dell'acqua è punibile. Ecco perché.
Le norme condominiali circa il rumore: cosa dice l'avvocato online
Il vecchio amministratore non consegna la documentazione del Condominio al nuovo amministratore. Lo studio legale spiega come tutelarsi
Gli avvocati iscritti all’ordine rispondono: è possibile chiedere l’usucapione di una servitù di parcheggio su un'area condominiale?
L'ascensore da posizionare o da ristrutturare in Condominio. Chi decide?
Non tutti i condomini sono stati invitati alla riunione di condominio. La delibera è valida?
Se il regolamento condominiale lo vieta espressamente, non è possibile adibire un appartamento ad affittacamere
L’interesse soggettivo del condomino non può essere leso dall’interesse collettivo di tutti gli altri condomini. Cerca avvocati specializzati in questa materia e richiedi la loro assistenza legale
Le regole del condominio su lavori ordinari, straordinari e innovazioni
L'assemblea condominiale, quanti partecipanti occorrono per approvare le decisioni
Come procedere quando nel condominio vanno fatti lavori importanti
Lanciare rifiuti dalla finestra o provocare odori nauseabondi è reato
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.