Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Condominio verde, cambiano le regole

Condominio verde, cambiano le regole
Condominio verde, cambiano le regole Cambiano le regole riguardo i lavori per migliorare l’efficienza energetica del condominio.

In un condominio, oltre ai consumi dei singoli inquilini, vi sono quelli comuni per il riscaldamento se è centralizzato, eventuali condizionatori d’aria, elettricità per ascensori e scale, eccetera.

Oggi, nell’ottica del risparmio energetico, la legge consente numerose facilitazioni per chi vuole ottimizzare l’efficienza energetica dell’appartamento e perfino di tutto il condominio.

Per ogni lavoro che deve essere fatto in comune, sono necessarie le assemblee condominiali e non è semplice raggiungere un accordo tra i vari inquilini.

Occorre una maggioranza minima per qualunque lavoro di innovazione dello stabile, ma la legge ha introdotto facilitazioni per gli interventi volti al risparmio energetico.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Gli interventi di cui si può beneficiare sono l’installazione di impianti fotovoltaici, isolamento e coibentazione del tetto e qualunque altro tipo di lavoro che migliori l’efficienza energetica del palazzo.

Questo è un requisito fondamentale, che deve essere verificato mediante una certificazione compilata da un tecnico autorizzato; la diagnosi energetica è l’analisi che identifica gli sprechi di un edificio e le carenze energetiche che potrebbero essere migliorate per renderlo più economico e a norma di legge.

Per beneficiare delle facilitazioni, la destinazione d’uso delle parti comuni nelle quali devono essere fatti i lavori non va modificata e devono essere rispettate le regole di sicurezza, stabilità e decoro architettonico dell’edificio.

La legge ha modificato la maggioranza necessaria per approvare i lavori di migliorie energetiche del condominio, che sono diventate meno restrittive rispetto ad altri tipi di innovazione.
avvocati in evidenza specializzati in Condominio
Ogni intervento migliorativo dello stabile ha bisogno dell’approvazione del 50% +1 dei partecipanti all’assemblea condominiale: per quel che riguarda le innovazioni generiche sono sufficienti i 2/3 dei millesimi e per interventi volti a migliorare l’efficienza energetica basta 1/2 dei millesimi.

La richiesta di interventi migliorativi dal punto di vista energetico può essere avanzata anche da un solo condomino tramite richiesta all’amministratore di indire un’assemblea condominiale.

La proposta va fatta in maniera dettagliata e precisa e l’amministratore è obbligato a convocare l’assemblea entro 30 giorni.

Se un condomino vuole apportare una miglioria energetica nel proprio appartamento non ha bisogno di ricevere l’autorizzazione dall’amministratore né dal condominio, ma deve informare tutti delle modalità di esecuzione dei lavori che verranno fatti.

L’amministratore non può impedire lo svolgimento dei lavori, purché siano eseguiti a norma di legge e volti ad apportare benefici energetici all’appartamento.

È obbligatorio avvertire gli altri inquilini, che hanno il diritto di chiedere qualunque chiarimento e garanzia, ma non impedire l’esecuzione dei lavori.

Chiedi una consulenza legale ad uno dei nostri avvocati esperti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Condominio
Articoli per Diritto Civile
Ti potrebbe interessare anche...
La consulenza dell'avvocato per un tema sentito in ogni condominio: stendere i panni gocciolanti.
Oneri condominiali in caso di vendita: chi e quanto paga? Risponde l'avvocato online.
Il parere legale: recintare le aree comuni con un cancello non è un'innovazione che necessita della maggioranza qualificata.
L'amministratore di condominio che falsifica il bollettino di versamento dell'acqua è punibile. Ecco perché.
Le norme condominiali circa il rumore: cosa dice l'avvocato online
Il vecchio amministratore non consegna la documentazione del Condominio al nuovo amministratore. Lo studio legale spiega come tutelarsi
Gli avvocati iscritti all’ordine rispondono: è possibile chiedere l’usucapione di una servitù di parcheggio su un'area condominiale?
L'ascensore da posizionare o da ristrutturare in Condominio. Chi decide?
Non tutti i condomini sono stati invitati alla riunione di condominio. La delibera è valida?
Un condomino non paga le spese dell'acqua: è possibile staccare la sua utenza? L’avvocato risponde
Se il regolamento condominiale lo vieta espressamente, non è possibile adibire un appartamento ad affittacamere
L’interesse soggettivo del condomino non può essere leso dall’interesse collettivo di tutti gli altri condomini. Cerca avvocati specializzati in questa materia e richiedi la loro assistenza legale
Le regole del condominio su lavori ordinari, straordinari e innovazioni
L'assemblea condominiale, quanti partecipanti occorrono per approvare le decisioni
Come procedere quando nel condominio vanno fatti lavori importanti
Lanciare rifiuti dalla finestra o provocare odori nauseabondi è reato
Costringere i condomini a sopportare puzzi è reato
A cosa serve l’amministratore di condominio
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.