Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

L’interesse soggettivo del condomino non può essere leso dall’interesse collettivo di tutti gli altri condomini. Cerca avvocati specializzati in questa materia e richiedi la loro assistenza legale

L’interesse soggettivo del condomino non può essere leso dall’interesse collettivo di tutti gli altri condomini.
L’interesse soggettivo del condomino non può essere leso dall’interesse collettivo di tutti gli altri condomini. Alla base dell’articolo vi è la definizione della circostanza in cui i lavori di consolidamento di un edificio condominiale, debitamente autorizzati per un pericolo di crollo, qualora determinano una riduzione del valore dell’appartamento di un singolo condomino possono dare atto alla richiesta di indennizzo del danno subito da parte dello stesso.

La Corte di Cassazione ha stabilito con la sentenza di dicembre 2015 che, pur ritenendo leciti i lavori condominiali, il singolo condomino ha diritto all’eventuale risarcimento danni sulla base del principio di giustizia distributiva. Tale principio, spiega l’avvocato esperto, stabilisce che la spesa per la realizzazione di un’utilità condominiale comune deve essere equamente distribuita tra tutti i condomini e non debba gravare sul singolo la cui proprietà venga lesa dalla realizzazione di interventi statici di consolidamento dell’edificio fatiscente.

Nel caso in esame, invece, si è verificato che in seguito ad un’ordinanza sindacale l’amministratore di condominio è stato obbligato ad effettuare un’opera di consolidamento dell'intero stabile gravato da un reale pericolo di crollo che aveva determinato l’urgenza dell’ordinanza e della sua realizzazione.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Per mettere in atto tale intervento, prosegue l’avvocato esperto, sono state inseriti travi e plinti all’interno della proprietà di un solo condomino causandone una perdita di valore in ragione della quale il proprietario ha presentato istanza di risarcimento della somma corrispondente al valore perso.

L’istanza del condomino leso è stata respinta in primo grado, ma accolta in appello con la conseguente condanna del condominio al risarcimento della somma di denaro conforme alla svalutazione della proprietà privata del condomino.

Per questo, prosegue l’avvocato specializzato in diritto civile, il condominio ha presentato ricorso in Cassazione sottolineando che l’intervento eseguito era lecito e necessario per l’imminente pericolo di crollo, come evidenziato dall’ordinanza del sindaco, e pertanto non vi erano i presupposti per la richiesta di risarcimento.

Nella consulenza legale si legge che la Cassazione, però, ha respinto il ricorso e ha condannato il condominio a risarcire il condomino danneggiato considerando che già nei primi gradi di giudizio era emerso che l’intervento di consolidamento delle strutture portanti del fabbricato, eseguita in conformità all'ordinanza del sindaco per tutelare l’incolumità pubblica, aveva determinato un danno al valore della proprietà del condomino a seguito della diminu
avvocati in evidenza specializzati in Condominio
Veronica TRAPANI
Studio TRAPANI
Avvocato - SAN DONA DI PIAVE
STEFANO PAPA
STEFANO PAPA
Avvocato - REGGIO EMILIA (RE)
Stante queste premesse appare chiaro, prosegue l’avvocato specializzato, il motivo per cui la Cassazione ha previsto di addebitare al condominio l’indennizzo del danno durante l’attuazione di un’opera a tutela dalla collettività condominiale.

Per motivare questa decisione la Cassazione ha richiamato il principio di giustizia distributiva evidenziando che, ove sussistono contemporaneamente due diritti, quello del condominio ad eseguire l’intervento di risanamento del fabbricato e quello del singolo condomino a non essere leso nell’utilizzo della sua proprietà, l'obbligo di rimborsare il condomino danneggiato dalla messa in atto dell'opera rappresenta la soluzione utilizzata dall'ordinamento giuridico per bilanciare e combinare i due interessi in contrasto, dal momento che nessuno dei due è totalmente sacrificabile dall'altro.

Chiedi una consulenza legale agli avvocati specializzati in Condominio, utilizza invece "Cerca Avvocato" per trovare il professionista esperto in materia più vicino a te.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Condominio
ANTONELLO VIOLA
Studio Masotta Viola
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella Avvocato online senza stella
Michele Lombardi
Studio Legale
Avvocato - Roma
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella Avvocato online senza stella
Articoli per Diritto Civile
Ti potrebbe interessare anche...
La consulenza dell'avvocato per un tema sentito in ogni condominio: stendere i panni gocciolanti.
Oneri condominiali in caso di vendita: chi e quanto paga? Risponde l'avvocato online.
Il parere legale: recintare le aree comuni con un cancello non è un'innovazione che necessita della maggioranza qualificata.
L'amministratore di condominio che falsifica il bollettino di versamento dell'acqua è punibile. Ecco perché.
Le norme condominiali circa il rumore: cosa dice l'avvocato online
Il vecchio amministratore non consegna la documentazione del Condominio al nuovo amministratore. Lo studio legale spiega come tutelarsi
Gli avvocati iscritti all’ordine rispondono: è possibile chiedere l’usucapione di una servitù di parcheggio su un'area condominiale?
L'ascensore da posizionare o da ristrutturare in Condominio. Chi decide?
Non tutti i condomini sono stati invitati alla riunione di condominio. La delibera è valida?
Un condomino non paga le spese dell'acqua: è possibile staccare la sua utenza? L’avvocato risponde
Se il regolamento condominiale lo vieta espressamente, non è possibile adibire un appartamento ad affittacamere
Le regole del condominio su lavori ordinari, straordinari e innovazioni
L'assemblea condominiale, quanti partecipanti occorrono per approvare le decisioni
Come procedere quando nel condominio vanno fatti lavori importanti
Lanciare rifiuti dalla finestra o provocare odori nauseabondi è reato
Costringere i condomini a sopportare puzzi è reato
Condominio verde, cambiano le regole
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.