Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Quando non va pagato il contributo di urbanizzazione

Quando non va pagato il contributo di urbanizzazione
Quando non va pagato il contributo di urbanizzazione Il contributo degli oneri di urbanizzazione è stato discusso varie volte nei tribunali di tutta Italia e nelle ultime sentenze è emerso che per poter essere esonerati dal pagamento occorrano alcuni requisiti fondamentali.

Il d.P.R. 380/2001, conosciuto anche come Testo unico per l'edilizia, all'articolo 16 disciplina il Contributo per il rilascio del permesso di costruire.

Il comma secondo è stato modificato dal decreto legislativo numero 301 del 2002 e sostiene che per opere di particolare importanza sia necessario versare al Comune una somma variabile.

Quando si tratta di ristrutturazioni edilizie, nuove costruzioni o ampliamenti che comportino un aumento della superficie della casa, o un cambiamento della destinazione d'uso di un immobile, bisogna pagare una tassa.

Oltre ai necessari permessi di costruzione, la legge prevede che si debba versare un contributo al Comune proporzionale alle opere da realizzare.

Ogni volta che vi sia un aumento del carico urbanistico dell'area, la cifra da pagare è commisurata alle spese di urbanizzazione e va versata all'ufficio preposto.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Il contributo di urbanizzazione si può pagare in un'unica soluzione oppure rateizzare in sei mesi, nel qual caso è necessario presentare una fideiussione al Comune.

L'ufficio al quale rivolgersi è lo sportello per l'edilizia e le attività produttive, che generalmente permette di fare tutte le incombenze necessarie anche tramite Internet.

L'articolo 17 del Testo unico per l'edilizia tratta di Riduzione o esonero dal contributo di costruzione e specifica le categorie per le quali non è dovuto il pagamento del contributo di urbanizzazione.

«a) per gli interventi da realizzare nelle zone agricole, ivi comprese le residenze, in funzione della conduzione del fondo e delle esigenze dell’imprenditore agricolo a titolo principale, ai sensi dell’articolo 12 della legge 9 maggio 1975, n. 153;

b) per gli interventi di ristrutturazione e di ampliamento, in misura non superiore al 20%, di edifici unifamiliari.

c) per gli impianti, le attrezzature, le opere pubbliche o di interesse generale realizzate dagli enti istituzionalmente competenti nonché per le opere di urbanizzazione, eseguite anche da privati, in attuazione di strumenti urbanistici.
avvocati in evidenza specializzati in Edilizia
d) per gli interventi da realizzare in attuazione di norme o di provvedimenti emanati a seguito di pubbliche calamità.

e) per i nuovi impianti, lavori, opere, modifiche, installazioni, relativi alle fonti rinnovabili di energia, alla conservazione, al risparmio e all'uso razionale dell'energia, nel rispetto delle norme urbanistiche, di tutela dell’assetto idrogeologico, artistico-storica e ambientale».

Le ultime sentenze hanno inoltre stabilito che non sia dovuto il pagamento degli oneri di urbanizzazione quando l'opera abbia una destinazione soltanto a fini pubblicistici.

Una sentenza di agosto 2016 del tribunale amministrativo regionale della Calabria ha evidenziato che «solo laddove l’opera non possa, neppure in astratto, avere una destinazione diversa da quella pubblica si potrà dunque configurare il presupposto per l’esonero dal pagamento del contributo di costruzione».

Chiedi una consulenza legale ad uno dei nostri avvocati esperti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Edilizia
BARBARA COSTANTINI
studio Costantini
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella
ANTONELLO VIOLA
Studio Masotta Viola
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella Avvocato online senza stella
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.