Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Esiste un limite minimo del debito per pignorare la casa?

Esiste un limite minimo del debito per pignorare la casa?
Esiste un limite minimo del debito per pignorare la casa? Quali sono le novità introdotte dal decreto legge numero 59 del 2016, che ha snellito le procedure di pignoramento degli immobili da parte delle banche.

Il decreto legge numero 59 del 3 maggio 2016 tratta di "Disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonche’ a favore degli investitori in banche in liquidazione" ed ha reso più veloci le procedure di esecuzione forzata da parte dei soggetti disposti a concedere finanziamenti.

Le banche o altri enti autorizzati potranno rivalersi sull'immobile in caso di inadempimento del debitore senza bisogno dell'intervento dell'autorità giudiziaria.

Le tempistiche procedurali sono notevolmente ridotte, perché non è prevista l'ipoteca.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Scatta l'inadempimento da parte del debitore dopo sei mesi dal mancato pagamento secondo quanto scritto nell'articolo 5 del decreto legge.

"Per gli effetti del presente articolo, si ha inadempimento quando il mancato pagamento si protrae per oltre sei mesi dalla scadenza di almeno tre rate, anche non consecutive, nel caso di obbligo di rimborso a rate mensili;"

"o per oltre sei mesi dalla scadenza anche di una sola rata, quando il debitore e’ tenuto al rimborso rateale secondo termini di scadenza superiori al periodo mensile".

Il pignoramento è proibito sugli immobili adibiti ad abitazione principale del proprietario e dei parenti entro il terzo grado.

Secondo l'articolo 2740 del Codice Civile, i creditori privati possono rivalersi sull'immobile del debitore anche quando questo è adibito a prima casa di residenza, ipotecarlo e metterlo all'asta.
avvocati in evidenza specializzati in Edilizia
Non esiste in questo caso un limite minimo per procedere, così come il pignoramento immobiliare presso terzi: si può agire per qualunque importo, anche minimo.

Nel caso di Equitalia, invece, la legge impedisce di avanzare il pignoramento della casa se questa è l'unica posseduta dal debitore, non sia di lusso ed egli vi abbia stabilito la propria residenza.

L'unico caso in cui è pignorabile un immobile di un'unica proprietà e residenza da parte di Equitalia è che sia una villa o un castello, cioè iscritto nelle categorie catastali A8 e A9.

Prima del pignoramento Equitalia dovrà iscrivere un'ipoteca e potrà farlo solamente se la cifra supera i 20.000 euro.

Il pignoramento potrà essere eseguito soltanto se il debito supera i 120.000 euro. 

Chiedi una consulenza legale ad uno dei nostri avvocati esperti.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Edilizia
BARBARA COSTANTINI
studio Costantini
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella
ANTONELLO VIOLA
Studio Masotta Viola
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella Avvocato online senza stella
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.