Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Quando si possono sanare le opere edilizie abusive

Quando si possono sanare le opere edilizie abusive
Quando si possono sanare le opere edilizie abusive Le opere edilizie abusive sono sanabili se concorrono congiuntamente alcune condizioni, come è emerso da una recente sentenza del Tar di Napoli.

Il tribunale ha stabilito quando sono sanabili le opere realizzate abusivamente in aree sottoposte a speciali vincoli paesaggistici e ambientali.

Ai sensi dell'articolo 32 comma 27 del Decreto Legislativo del 30 settembre 2003 numero 269 convertito dalla Legge numero 326 del 24 novembre numero 2003 sono sanabili le opere purché sussistano alcune condizioni qui di seguito esposte.

Gli edifici devono essere stati realizzati prima dell'imposizione del vincolo, anche se questo vincolo ha comportato e comporta l'inedificabilità totale di tutta l'area.

La seconda condizione è che le opere realizzate abusivamente debbano essere conformi alle leggi urbanistiche locali. Nonostante non vi sia un regolare titolo edilizio, devono comunque sussistere le prescrizioni urbanistiche a norma di legge.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Gli edifici devono essere di rilevanza minore e gli illeciti devono riguardare i numeri 4, 5 e 6 dell'allegato numero uno del Decreto Legge numero 269 del 2003, cioè manutenzione straordinaria, risanamento o restauro conservativo.

Non vi deve assolutamente essere stata una modifica delle superfici.

Per poter beneficiare della sanatoria è importante anche il vincolo di edificabilità relativa, cioè per quanto riguarda i condoni questi devono essere regolati entro il contesto normativo documentato dall'articolo 32 della Legge numero 47 del 1985.

Dal punto di vista normativo, l’articolo 32 comma 27 del Decreto Legislativo numero 269 del 30 settembre 2003 convertito dalla legge numero 326 del 24 novembre 2003 stabilisce, tra le altre cose, determinati impedimenti, che sono i seguenti.
avvocati in evidenza specializzati in Edilizia
“Le opere abusive non sono comunque suscettibili di sanatoria, qualora: siano state eseguite dal proprietario o avente causa condannato con sentenza definitiva, per i delitti di cui all’art.416 bis, 648 bis e 648 ter del codice penale o da terzi per suo conto;

non sia possibile effettuare interventi per l’adeguamento antisismico, rispetto alle categorie previste per i comuni (…); non sia data la disponibilità di concessione onerosa dell’area di proprietà dello Stato o degli enti pubblici territoriali, con le modalità e condizioni di cui all’articolo 32 della legge 28 febbraio 1985, n.47, ed al presente decreto;

siano state realizzate su immobili soggetti a vincoli imposti sulla base di leggi statali e regionali a tutela degli interessi idrogeologici e delle falde acquifere, dei beni ambientali e paesistici, nonché dei parchi e delle aree protette nazionali, regionali e provinciali qualora istituiti prima della esecuzione di dette opere, in assenza o in difformità del titolo abilitativo edilizio e non conformi alle norme urbanistiche e alle prescrizioni degli strumenti urbanistici;

siano state realizzate su immobili dichiarati monumento nazionale con provvedimenti aventi forza di legge o dichiarati di interesse particolarmente rilevante (…); il comune subordina il rilascio del titolo abilitativo edilizio in sanatoria alla verifica che le opere non insistano su aree boscate o su pascolo i cui soprassuoli siano stati percorsi dal fuoco.

Agli effetti dell’esclusione dalla sanatoria è sufficiente l’acquisizione di elementi di prova, desumibili anche dagli atti e dai registri del Ministero dell’Interno, che le aree interessate dall’abuso edilizio siano state, nell’ultimo decennio, percorse da uno o più incendi boschivi;

siano state realizzate nei porti e nelle aree, appartenenti al demanio marittimo, di preminente interesse nazionale in relazione agli interessi della sicurezza dello Stato ed alle esigenze della navigazione marittima”.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Edilizia
Laura Mezzena
Studio legale Mezzena
Avvocato - MILANO
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella Avvocato online senza stella
BARBARA COSTANTINI
studio Costantini
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.