Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

I costi da sostenere e la parcella di un avvocato quando si ricorre in giudizio. Richiedi un preventivo online e una prima consulenza ad un avvocato esperto in una determinata materia legale

I costi della parcella dell’avvocato e il preventivo
I costi della parcella dell’avvocato e il preventivo Questo articolo nasce dalla considerazione che ogni persona sperimenta situazioni provocatorie che conducono a una causa: da quelle condominiali, ad un licenziamento iniquo, una separazione, uno sfratto, una multa illecita. Anche se le situazioni sono le più disparate e spesso si provano strade diverse per prevenire la lite ed evitare la causa accade di dover ricorrere al tribunale chiedendosi i costi di una causa e la parcella dell’avvocato per l’assistenza legale.

Spiega un avvocato online che ormai da anni sono state liberalizzate le tariffe degli avvocati perciò è difficile conoscere in modo sicuro quanto potrà costare una causa dal momento che non esistono importi predeterminati.

Ciò nonostante esistono cifre di massima che oscillano da un minimo a un massimo, il cui importo dipende dalla cosiddetta tassa sulla causa, dalla difficoltà e dall’importanza della controversia oltre che dalla sua durata.

Questo contributo unificato, spiega l’avvocato specializzato chiarendo il concetto della tassa sulla causa, dipende dall’ammontare dell’oggetto della stessa e può superare i € 1.500,00 per i giudizi di primo grado, oltre i € 2.500 per i giudizi in appello fino a € 3.372 per i giudizi in Cassazione.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
Cercando di calcolare a grandi linee la parcella dell’avvocato bisogna considerare una serie di spese in relazione alla difficoltà della causa e quindi al ricorso al Giudice di Pace piuttosto che al Tribunale. A grandi linee si può arrivare a € 1.990 nel primo caso e addirittura a € 21.387 nel secondo, si può pagare fino a € 8.235 per uno sfratto e fino a € 2.395 per le procedure esecutive mobiliari: fino a € 1.460 in caso di procedure verso terzi.

Pertanto è decisamente più favorevole scegliere una separazione consensuale che arriva fino a € 4.320 euro nei casi più articolati rispetto ad una giudiziale che può arrivare ad oltre € 21.000 nei casi più gravi; per le cause di lavoro o avverso l’INPS si può pagare da un minimo di € 600 nel migliore dei casi.

L’avvocato comunque ribadisce che non è obbligato a importi minimi e massimi che sono solo di massima. Al calcolo della parcella va poi sommato il 4% per la Cassa pensionistica degli avvocati, il 22% di Iva ed eventuali spese concrete.
avvocati in evidenza specializzati in Approfondimenti
Per decidere se affrontare un giudizio è preferibile fare un preventivo da più avvocati specializzati: l’avvocato è tenuto a farlo in caso di richiesta esplicita del cliente.

Per chi ha un reddito inferiore a € 11.528,41 rimane sempre valida l’opportunità di richiedere il gratuito patrocinio, ovvero la nomina di un avvocato e la sua assistenza a spese dello Stato. Il limite di reddito sopraindicato, considerato al netto degli oneri deducibili e inclusi anche i redditi esenti; è aumentato di € 1.032,91 per ogni persona in più nel nucleo familiare.

Richiedi direttamente ad uno degli avvocati presenti sul nostro portale i costi per la sua assistenza legale richiedendo un preventivo
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Approfondimenti
BARBARA COSTANTINI
studio Costantini
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.