Egregioavvocato Loading...
Loading...
Naviga articoli avvocati per...

Prima di fare una causa è bene valutare tutte le spese richiedendo un preventivo all'avvocato.

Valutare le spese di una causa chiedendo un preventivo
Valutare le spese di una causa chiedendo un preventivo Intentare una causa in tribunale è molto costoso e conviene valutare attentamente il rapporto costi benefici per non doversene pentire dopo. Le spese delle cause civili sono molto elevate e, prima di arrivare a tanto, ci sono diversi passaggi che possono risolvere il contenzioso in maniera più economica.

Per alcuni reati la legge prevede che prima di rivolgersi ad un avvocato si debba interpellare un organismo di mediazione, quindi occorre sapere se la materia di giudizio in oggetto fa parte di questi reati.

Rientrano nella mediazione obbligatoria per legge le questioni di condominio, le successioni, i patti di famiglia, le divisioni, i contratti finanziari, i contratti bancari e parecchie altre.

La mediazione obbligatoria, o facoltativa, ha comunque dei costi che variano dai 40 agli 80 euro in proporzione al valore della lite in oggetto, inoltre vanno aggiunte le spese vive e si paga anche il primo incontro.
servizi per te da egregioavvocato
richiedi valutazione e preventivo
chiedi consulenza al telefono
consulta scheda avvocati
chiedi un preventivo per il tuo caso
hai un problema urgente?
cerca avvocato: lista avvocati in italia
 
All'incontro di mediazione è obbligatoria la presenza dell'avvocato nel caso in cui si voglia proseguire il contenzioso in tribunale. La presenza dell'avvocato non è gratuita e se la controversia finirà in tribunale i costi aumenteranno.

A meno che non si abbiano i requisiti previsti per ottenere il gratuito patrocinio da parte dello Stato, farsi assistere da un avvocato e portare la causa in tribunale ha dei costi molto alti.

La parcella dell'avvocato andrà sommata alle spese vive e alle tasse, quindi la prima cosa da fare è domandare un preventivo scritto all'avvocato e sapere se è comprensivo di tali spese oppure no.

All'onorario dell'avvocato va aggiunto il rimborso spese forfettario del 15%, l'Iva, che è al 22% e il contributo previdenziale che è del 4%. Se il preventivo è al netto delle spese bisogna calcolare di aggiungerci un 40% in più di oneri accessori.

Il professionista è obbligato a rilasciare un preventivo scritto solo se viene richiesto, tuttavia le spese possono aumentare con il tempo, per esempio se occorre fare una perizia o capitano degli imprevisti.
avvocati in evidenza specializzati in Approfondimenti
Nel rilasciare il preventivo, l'avvocato è obbligato a tenere conto di alcune tabelle ministeriali a cui si può fare riferimento nel caso in cui il preventivo non stato rilasciato.

C'è un disegno di legge in Parlamento per rendere il preventivo dell'avvocato obbligatorio, ma al momento è facoltativo.

Tutti i soldi pagati potranno essere rimborsati se la causa sarà vinta, perché il giudice solitamente condanna da parte soccombente al risarcimento di tutte le spese, incluse le tasse e le parcelle dei legali.

Se la causa viene persa, andranno pagate anche le spese del tribunale e quelle sostenute dalla controparte, raggiungendo facilmente cifre elevatissime.

Prima di intentare una causa in tribunale conviene valutare bene tutte le spese che andranno sostenute, comprese quelle che comporterà l'eventuale perdita, circostanza da non escludere mai.

Vuoi conoscere i costi della tua azione legale? Chiedi un preventivo agli avvocati della tua città.
avvocati in evidenza (gratuito patrocinio) specializzati in Approfondimenti
BARBARA COSTANTINI
studio Costantini
Avvocato - ROMA
EA Ranking:
Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online stella piena Avvocato online mezza stella
 
ACCESSO AREA RISERVATA
Avvocato Email
Avvocato password
Password dimenticata?
Attenzione: controllare la correttezza dei dati inseriti
SEI UN AVVOCATO E VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?
Inviaci una mail e sarai contattato.